Articoli

On Air aperitivo musicale da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

On Air aperitivo musicale da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena

Stasera, dalle 20 alle 22, secondo appuntamento con il nostro aperitivo (cucinato) a suon di musica.

Si esibiranno i The Newcomers, che qui intervistiamo per conoscerli più da vicino in attesa di stasera.

Ilaria, quando hai iniziato a cantare e come definiresti il tuo stile vocale?

Ho iniziato a cantare già da piccola, nei saggi della scuola elementare; avevo anche fatto il provino per lo zecchino d’oro, è stata un’esperienza molto comica all’epoca. Successivamente ho iniziato a cantare in varie band, fino alla formazione di un progetto che rappresentasse sia me che Omar. Il mio stile vocale, non saprei definirlo da sola, sicuramente posso dire sia delicato ma anche potente quando serve. Lo stile vocale di Omar invece è molto particolare, molto caratteristico.

Qual’è stata la vostra educazione e formazione musicale, le vostre principali influenze?

Diciamo che mi ha sempre affascinato il mondo musicale per tante sfaccettature, ho praticato danza per molti anni e ho sempre sognato grandi palchi ed esibizioni da artista completa, cantante e ballerina allo stesso tempo. Sono stata e sono tutt’ora autodidatta. Avevo iniziato un percorso di studio per qualche mese alla voice power con l’insegnante Lorenzo Cuscusa, ma con gli impegni universitari non sono riuscita a portarlo avanti. Anche Omar è autodidatta e anche lui aveva iniziato un percorso formativo chitarristico che poi ha abbandonato. Ha avuto molte esperienze con band e tributeband, fin dalle superiori. Abbiamo influenze musicali abbastanza differenti, a me piacciono sia artiste pop (Beyoncè, Christina Aguilera, Lady Gaga..) che soul (Aretha Franklin, Nina Simone..); mentre Omar ha preferenza prevalentemente per band quali Pink Floyd, Red Hot Chili Peppers e artisti come Clapton, Mayer, Bonamassa. ma riusciamo a mixare questi nostre influenze differenti.

Oltre al canto, cosa fate nella vita?

Io sono laureata in scienze e tecniche psicologiche e sono laureanda alla magistrale di psicologia dello sviluppo e dei processi socio-lavorativi di Cagliari. Cerco di tenermi in forma praticando functional training. Omar è laureato in ingegneria civile e in questo momento sta lavorando sia per un’azienda sia nello studio Edile del padre. Anche lui ama lo sport e pratica sia calcio sia functional training.

Come vi siete conosciuti e da quando vi esibite insieme?

Ci siamo conosciuti in un locale e abbiamo iniziato a metter su una band, abbiamo poi suonato sia nelle stesse formazioni che in formazioni differenti per poi optare sulla costruzione di un progetto che ci rappresentasse. Con il nostro progetto ci esibiamo dal 2011 e a breve presenteremo la band al completo!

Che repertorio avete?
Il nostro repertorio spazia molto dai brani più classici alle hit dei nostri giorni che si sentono spesso in radio, tutti riarrangiati secondo la nostra chiave caratteristica. Abbiamo diversi mash-up e ci piace sperimentare.

Il vostro duo acustico che più amate in Sardegna.

In Sardegna ci sono molti duo e molte band che meritano. Tutti cerchiamo di crearci un nostro spazio e tutti a nostro modo portiamo una realtà differente, con interpretazioni molto personali. È bello sentire la stessa canzone con sfumature diverse, voci e ritmi diversi, abbiamo tantissimi colleghi preparati e con cui collaboriamo.

Abbiamo molto apprezzato i vostri video su YouTube. A chi è venuta l’idea di realizzarli? Ne avete altri in progetto per il futuro?

Grazie mille, ci fa piacere vengano apprezzati! Diciamo che la vena creativa da questo lato è sempre quella di Omar, io cerco di aggiungere dei dettagli ma il pensiero artistico è per lo più il suo. Devo dire che ci troviamo sempre molto d’accordo sugli allestimenti e sul tipo di inquadrature. Io tendo più a pensare al vestiario, trucco parrucco e arredi. Abbiamo altri progetti ovviamente sia in duo che con la band e speriamo vengano apprezzati!

Il nome del vostro progetto musicale riprende il titolo di un film drammatico..è un legame casuale o no?

È assolutamente casuale. Abbiamo scelto questo nome perché nel 2011 ci stavamo interfacciando con una realtà abbastanza nuova per noi, avevamo per lo più esperienze con formazioni estese e ci sentivamo proprio “i nuovi arrivatì”, avevamo ancora tanto da imparare e da scoprire volevano comunque fare parte del panorama sardo musicale nel nostro piccolo. Ci è sembrato il nome più adatto, ci è piaciuto tanto e siamo stati subito d’accordo!

********************************************

Vi aspettiamo stasera dalle 20 alle 22 da Room 49 Bistrot.

Durante l’evento sarà possibile ordinare tapas, polpette, taglieri di salumi e formaggi, taglieri vegetariani, tagli di carne con patatine fritte, pokè, dessert della casa.

Birre artigianali e vini delle migliori cantine.

E’ fortemente consigliata la prenotazione dei tavoli al numero 3351075474

Torta con pan di spagna, amaretti e cioccolato da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

Torta con pan di Spagna, amaretti e cioccolato da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

Pan di Spagna

Sbriciolata di amaretti

e cioccolato.

Desideri una fetta di torta per il rito del the?

Questa, ti possiamo assicurare, è fatta con amore.

O preferisci abbinarci una delle nostre cioccolate o profumati infusi della Suavis?

Per tutto questo e tanto altro, siamo aperti, anche ora.

Siamo nel pieno spirito natalizio, abbiamo Michael Bublè che canta in sottofondo…ci manca solo lo staff con la barba bianca di Babbo Natale e siamo a posto.

Tu cosa voti?

Barba e tuta rossa?

Distillati d'eccezione da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

Distillati d’eccezione da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena

Il Bas Armagnac L’Encantada 25 Anni è un distillato dal profilo elegante, un’etichetta di assoluto spessore.

Equilibrato, piacevole da bere.

Il prodotto finale nasce dalla lavorazione di diversi Armagnac, che vengono fatti invecchiare per un minimo di 25 anni in botti di rovere di Guascogna.

La distillazione avviene grazie ad alambicchi mobili a due colonne; questo particolare consente da un lato di distillare e dall’altro di raffreddare il prodotto, senza alterarne i profumi.

Alla vista presena un colore ambrato bello intenso.

Al naso sa di frutta secca, con tocchi di uvetta, miele. Sul finale risulta dolcemente speziato.

All’assaggio ha un ottimo corpo, intenso, caldo speziato, persistente.

Chiedilo al nostro staff e prova a coglierne tutti questi particolari, anche qualora tu non fossi un intenditore…poi facci sapere com’è stata questa esperienza.

Siamo sempre curiosi di conoscere le tue impressioni sui nostri selezionati prodotti.

Room 49 Bistrot dà grande importanza all’alta e ricercata qualità delle bottiglie, attingendo dalle migliori cantine di tutto il mondo, fino a farne un proprio fiore all’occhiello.