La pasta di semola bio della tradizione da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

La pasta di semola bio della tradizione da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena

Linguine, spaghetti, ruffi, fusilli, fregula, malloreddus, paccherucci rigati.

Le migliori miscele di semole da coltivazioni biologiche sparse sul territorio italiano: svevo, san carlo, simeto, saragolla, capelli, etc.

Abbiamo selezionato per te il Pastificio dei Profeti, laboratorio artigianale di Capoterra, situato ai piedi dell’oasi WWF del Monte Arcosu.

La materia prima è il suo fiore all’occhiello insieme ad un metodo di lavorazione che attinge dai processi dell’antica arte pastaria: impasto morbido ed elastico, trafilatura in bronzo, lenta essicazione a bassa temperatura.

Siamo felici ed orgogliosi di potere, nel nostro piccolo, valorizzare gli artigiani del nostro territorio soprattutto in un momento così delicato per la nostra economia.

Predisponiamoci, ognuno come può, a favorire dinamicità al tessuto economico locale…perchè un domani si possano trovare ancora in vita attività non solo come la nostra, ma anche tutte quelle che “ruotano intorno alla filiera” alimentandola.

Siamo partecipi, siamo attenti nelle nostre scelte.

E’ in questa ottica che vi proponiamo in vendita e consegnamo a domicilio queste confezioni di pregiata pasta di modo che possiate cucinarle nell’intimità di casa vostra.

Il prezzo di ogni pacco è di Euro 5,50.

Come sempre, ordinate con un messaggio whatsapp al 3351075474

 

 

Le colombe di Pasqua da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

Le colombe di Pasqua da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

Come sai, puntiamo sempre al top in ogni nostra scelta.

Ci piace selezionare ed è questa una delle ricette del nostro successo.

Anche per la colomba di Pasqua puntiamo su prodotti artigianali del nostro territorio isolano, con un marchio d’eccellenza, Gransole: fornai artigiani di Villacidro, con una storia iniziata nel 1956.

Puoi scegliere tra le varianti:

👉 colomba al mirto
👉 colomba pera e cioccolato
👉 colomba crema e cioccolato

La prima fornitura è andata a sorpresa sold out! Ma, tranquilli, ci siamo subito riorganizzati.

Il prezzo è di Euro 16,00, pensiamo noi a offrirti il servizio di consegna gratuito a casa tua.

Ordinala, fino ad esaurimento scorte, con un messaggio Whatsapp al 3351075474.

 

 

Fare il pane ai tempi del corona virus...suggerimenti da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

Fare il pane ai tempi del corona virus…suggerimenti da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena

Eh no, non si sa quanto durerà ancora questo stato di cose.

Nessuno ha la sfera di cristallo per fare previsioni, neppure i massimi esperti.

Stiamo tutti a casa, da bravi, così torneremo alla nostra agognata libertà nel più breve tempo possibile.

Tanti di noi continuano a tenersi attivi con lo smart working, anzi…per molti questo del corona virus è diventato un periodo ancora più intenso e faticoso.

Chi invece non ha questa preziosa possibilità, può pensare a come ottimizzare il proprio tempo e concentrarsi solo su cose positive, un pò di relax e letture ma anche riscoprire piccoli piaceri che spesso ci danno anche gesti semplici.

Per esempio fare il pane…perchè non provarci ora che abbiamo giornate così lunghe a disposizione?

Gli Italiani stanno dedicandosi, davvero in tanti, a preparare il pane in casa…è molto più semplice di ciò che puoi pensare!

Per esempio il pane alle olive.

Seguite questa ricetta

– fate intiepidire il forno,

– 250 g di olive tagliate a metà,
– 300 di farina Manitoba,

– 200 di farina 00,

– un cucchiaio di lievito secco o 10 gr di lievito fresco,

– 400 grammi di acqua,

– 10 g di zucchero,

– 15 g di sale.

Riunite i due tipi di farina in un contenitore, lievito, sale e zucchero.

Aggiungete un po’ per volta l’acqua, ottenendo così un impasto morbido.

Terminata l’acqua, aggiungete le olive.

Riponete in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciate che l’impasto triplichi di volume.

Spolverate le mani con abbondante farina e fate dei filoncini da circa 400 g, dandogli una forma semiovale.

Spegnete il forno e riponetevi i filoni finchè non saranno ben gonfi, preriscaldate forno a 250 °, poi portate il forno a 220 e cuocete per 20/22 minuti.

Et voilà.

E ora goditelo!

 

On Air...l'aperitivo musicale di Room 49 Bistrot a Quartu San't Elena

On Air…l’aperitivo musicale di Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

Giovedì 5 marzo torna l’appuntamento con il nostro aperitivo musicale.

On Air è un concerto unplugged che accompagna i nostri clienti dalle 20 alle 22.

Sarà la volta di Paolo Mazzette, voce e chitarra, un gran sorriso aperto.

40 anni, ingegnere, suona e canta sin da quando era ragazzino.

La sua più grande passione? La musica. E poi la musica e la musica ancora 🙂

Vieni a sentirlo con la tua compagnia.

Chiama il 3351075474 per riservarti un tavolo.

Il pesce a pranzo da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena.

Il pesce a pranzo da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

Et voilà…Filetto di rombo chiodato, carciofi, cipolla rossa in agrodolce.

Il rombo chiodato è un pesce che ha una forma particolarmente allargata, a rombo, per l’appunto.

Molto amato in cucina, per le sue carni delicatissime, è apprezzato anche da chi non ama particolarmente il pesce, in quanto il suo sapore ricorderebbe più quello della carne.

Si chiama così in quanto ha proprio la forma di un rombo, inoltre presenta dei tubercoli.

Il nostro chef lo presenta buono da mangiare e bello da vedere.

Chiama il 3351075474 per prenotare il tuo posto a tavola.

 

Un piatto di pasta regala buonumore da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena.

Un piatto di pasta regala buonumore da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

E’ ricca di triptofano, precursore della serotonina, l’ormone che regola l’umore.

Ecco perchè gli scienziati sostengono che un piatto di pasta fornisce al cervello le energie necessarie per sostenere uno sforzo psicofisico.

Ideale dunque prima di sostenere un importante esame o una fondamentale riunione di lavoro.

Se poi è condita con la bottarga, il voto alto è garantito 🙂

Da Room 49 trovi anche diversi tipi di pasta fresca fatta dal nostro chef. Autentiche specialità.

Chiamaci al 3351075474 per riservare il tuo tavolo.

Vitello tonnato, fior di cappero e cipolla in agrodolce da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

Vitello tonnato, fior di cappero e cipolla in agrodolce da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena

A pranzo?

Piatti così, come giorni fa.

Tanta gioia e tanta bellezza.

Grazie al nostro chef Maurizio.

Business lunch ogni giorno diversi da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

Business lunch ogni giorno diversi da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

Lunedì.

E’ doveroso partire con grinta, no?

Però grazie a Dio, esiste la pausa pranzo. E con lei i piatti della nostra cucina.

Sabato Maurizio ci ha preparato, tra le varie proposte, le trofie con broccoli e salsiccia fresca.

Oggi? Chissà…aspetta che pubblichiamo la lavagna sui social!

Intanto chiama al 3351075474 per riservarti il tavolo.

Uno chef di valore da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena.

E’ proprio come lo vedi qui, immortalato in cucina mentre lavora, senza preavviso.

Maurizio Solinas è una figura di punta. O forse non è neanche così che sentiamo di definirlo.

Una persona che stimiamo molto, per come lavora, per come si comporta, per come sa vivere.

Non parla molto, ma dice sempre cose interessanti. Poche parole, molta sostanza.

Insomma, ci hai capiti.

Ogni volta, ogni sua ricetta stupisce ed inorgoglisce tutti noi. Si potrebbe aggiungere che ogni volta è un tripudio per il tuo palato e cose simili. Invece no, lasciamo provare a te questa esperienza di degustare i suoi piatti.

Da un sorriso così, poi, possono arrivare solo sapori speciali.

 

Sei curioso di conoscerlo meglio?

Oggi è il suo giorno libero. Da domani cucina per te, tutti i giorni, solo per pranzo.

 

On Air aperitivo musicale da Room 49 Bistrot a Quartu Sant'Elena

On Air aperitivo musicale da Room 49 Bistrot a Quartu Sant’Elena

Stasera, dalle 20 alle 22, secondo appuntamento con il nostro aperitivo (cucinato) a suon di musica.

Si esibiranno i The Newcomers, che qui intervistiamo per conoscerli più da vicino in attesa di stasera.

Ilaria, quando hai iniziato a cantare e come definiresti il tuo stile vocale?

Ho iniziato a cantare già da piccola, nei saggi della scuola elementare; avevo anche fatto il provino per lo zecchino d’oro, è stata un’esperienza molto comica all’epoca. Successivamente ho iniziato a cantare in varie band, fino alla formazione di un progetto che rappresentasse sia me che Omar. Il mio stile vocale, non saprei definirlo da sola, sicuramente posso dire sia delicato ma anche potente quando serve. Lo stile vocale di Omar invece è molto particolare, molto caratteristico.

Qual’è stata la vostra educazione e formazione musicale, le vostre principali influenze?

Diciamo che mi ha sempre affascinato il mondo musicale per tante sfaccettature, ho praticato danza per molti anni e ho sempre sognato grandi palchi ed esibizioni da artista completa, cantante e ballerina allo stesso tempo. Sono stata e sono tutt’ora autodidatta. Avevo iniziato un percorso di studio per qualche mese alla voice power con l’insegnante Lorenzo Cuscusa, ma con gli impegni universitari non sono riuscita a portarlo avanti. Anche Omar è autodidatta e anche lui aveva iniziato un percorso formativo chitarristico che poi ha abbandonato. Ha avuto molte esperienze con band e tributeband, fin dalle superiori. Abbiamo influenze musicali abbastanza differenti, a me piacciono sia artiste pop (Beyoncè, Christina Aguilera, Lady Gaga..) che soul (Aretha Franklin, Nina Simone..); mentre Omar ha preferenza prevalentemente per band quali Pink Floyd, Red Hot Chili Peppers e artisti come Clapton, Mayer, Bonamassa. ma riusciamo a mixare questi nostre influenze differenti.

Oltre al canto, cosa fate nella vita?

Io sono laureata in scienze e tecniche psicologiche e sono laureanda alla magistrale di psicologia dello sviluppo e dei processi socio-lavorativi di Cagliari. Cerco di tenermi in forma praticando functional training. Omar è laureato in ingegneria civile e in questo momento sta lavorando sia per un’azienda sia nello studio Edile del padre. Anche lui ama lo sport e pratica sia calcio sia functional training.

Come vi siete conosciuti e da quando vi esibite insieme?

Ci siamo conosciuti in un locale e abbiamo iniziato a metter su una band, abbiamo poi suonato sia nelle stesse formazioni che in formazioni differenti per poi optare sulla costruzione di un progetto che ci rappresentasse. Con il nostro progetto ci esibiamo dal 2011 e a breve presenteremo la band al completo!

Che repertorio avete?
Il nostro repertorio spazia molto dai brani più classici alle hit dei nostri giorni che si sentono spesso in radio, tutti riarrangiati secondo la nostra chiave caratteristica. Abbiamo diversi mash-up e ci piace sperimentare.

Il vostro duo acustico che più amate in Sardegna.

In Sardegna ci sono molti duo e molte band che meritano. Tutti cerchiamo di crearci un nostro spazio e tutti a nostro modo portiamo una realtà differente, con interpretazioni molto personali. È bello sentire la stessa canzone con sfumature diverse, voci e ritmi diversi, abbiamo tantissimi colleghi preparati e con cui collaboriamo.

Abbiamo molto apprezzato i vostri video su YouTube. A chi è venuta l’idea di realizzarli? Ne avete altri in progetto per il futuro?

Grazie mille, ci fa piacere vengano apprezzati! Diciamo che la vena creativa da questo lato è sempre quella di Omar, io cerco di aggiungere dei dettagli ma il pensiero artistico è per lo più il suo. Devo dire che ci troviamo sempre molto d’accordo sugli allestimenti e sul tipo di inquadrature. Io tendo più a pensare al vestiario, trucco parrucco e arredi. Abbiamo altri progetti ovviamente sia in duo che con la band e speriamo vengano apprezzati!

Il nome del vostro progetto musicale riprende il titolo di un film drammatico..è un legame casuale o no?

È assolutamente casuale. Abbiamo scelto questo nome perché nel 2011 ci stavamo interfacciando con una realtà abbastanza nuova per noi, avevamo per lo più esperienze con formazioni estese e ci sentivamo proprio “i nuovi arrivatì”, avevamo ancora tanto da imparare e da scoprire volevano comunque fare parte del panorama sardo musicale nel nostro piccolo. Ci è sembrato il nome più adatto, ci è piaciuto tanto e siamo stati subito d’accordo!

********************************************

Vi aspettiamo stasera dalle 20 alle 22 da Room 49 Bistrot.

Durante l’evento sarà possibile ordinare tapas, polpette, taglieri di salumi e formaggi, taglieri vegetariani, tagli di carne con patatine fritte, pokè, dessert della casa.

Birre artigianali e vini delle migliori cantine.

E’ fortemente consigliata la prenotazione dei tavoli al numero 3351075474